Nuovi Cimeli del Record Store Day 2013 (Nuda dei Garybaldi e Pink Floyd)

Record Store Day, Pink Floyd

Garybaldi vinyl cover

Così come già successo lo scorso anno, al post sul Record Store Day non può che seguire il post sul resoconto della giornata.

Naturalmente il giro per negozi di dischi doveva essere sapientemente incastrato tra le esigenze tipiche di un sabato di quelli che seguono settimane piene di impegni dove non c’è un attimo per la vita privata.

Tra una spesa, un po’ di shopping per Lady SHRC ed una festa la sera dove un mio fratello ha annunciato la data del suo matrimonio (niente di meno) sono riuscito a fare un percorso vinil-turistico romano andando al Transmission di San Lorenzo ed al solito Discoteca Laziale.

Transmission

Via dei Salentini, 27 – 00185 Roma

Al Transmission, nel quartiere universitario di San Lorenzo, era la prima volta che ci andavo e l’ho trovato il classico negozio di dischi indipendente: tantissimi vinili, la stragrande maggioranza dei quali usati ma di qualità da audiofilo o comunque molto buono (il che significa prezzi abbastanza proibitivi).

store1

Il locale è abbastanza grande per cui i vinili sono facili da vedere, le casse non sono strapiene ed anche se una parte dei dischi sta per terra, non ti devi ammazzare per trovare il Vinile Perfetto.

I due commessi del negozio si facevano i cavoli loro dietro al computer e non mi sembravano molto propensi “a scambiare quattro chiacchiere con gli avventori”. Quando però gli ho chisto informazioni sull’album che volevo prendere sono stati disponibili.

Il Record Store Day non era una ricorrenza particolarmente sentita, l’unica cosa che ho trovato, buttato per terra sotto il bancone, è VU & Nico-Scepter Studios dei Velvet Underground, album uscito proprio per il RSD del 2013 ma che comunque secondo me non valeva i 25 neuri che chiedevano (va bene l’entusiasmo, però ho già VU & Nico originale su LP oltre a 4-5 versioni su CD e mi sembra abbastanza).

Dopo aver setacciato tutto il locale sono arrivato a questo:

Nuda Garybaldi by SHRC

Un disco che in realtà conoscevo poco se non per il fatto che la copertina è l’immagine di introduzione di questo blog.

L’album è la fedele ristampa 180 grammi del disco Nuda dei Garybaldi, una band genovese hendrixiana-progressive degli anni ’70.

Il packaging (disegnato ed ideato da Guido Crepax) è a dir poco fantastico.

La copertina si apre su entrambi i lati: da una parte c’è l’immensa rivisitazione della Maya Desnuda di Goya in chiave salgariana che da il titolo al primo brano dell’album.

All’interno ci sono invece delle vere e proprie scene a fumetti che riprendono alcune parti dei testi dell’album (Maya Desnuda, 26 febbraio 1700, Moretto da Brescia).

Prendere un disco che non conoscevo mi ha fatto tornare in mente i vecchi tempi pre-YouTube quando acquistavo dischi di cui non sapevo assolutamente nulla, ed all’emozione del possesso dell’oggetto si aggiungeva la curiosità dell’ascolto per la prima volta dell’album (che tempi!).

In questi giorni, avrò sentito il disco una decina di volte e non mi dispiace affatto.

Il lato A è dominato dal chitarrismo di Bambi Fossati e dal sound del gruppo che si rifà in maniera abbastanza esplicita alla Jimi Hendrix Experience con l’aggiunta di un po’ di tastiera qua e là. La cosa non sarebbe neanche male una volta però superato il cantato del primo brano (Maya Desnuda), che è a dir poco inascoltabile.

Nel lato B arriva la parte migliore: la suite Moretto da Brescia, divisa in tre parti, da un respiro più ampio all’album e le influenze hendrixiane si fondono con quelle progressive. La cosa all’orecchio suona bene e c’è da dire che comunque il mix prog-Hendrix è originale.

La registrazione della ristampa è molto buona ed il suono è molto pulito ed ha una buona dinamica. Questi sono i dati:

Titolo: Nuda – Artista: Garybaldi – Etichetta/N. serie: CGD – VMPL114 – Formato: Vinyl, 180g LP, Triple Gatefold – Paese: Italia – Anno: 1972 (ristampa del 2009) – Data di acquisto: 20 aprile 2013 – Prezzo: € 20 – Venditore: Transmission, negozio di San Lorenzo a Roma.

____________________________________________

Dato che avevamo ancora un po’ di tempo, ho fatto un salto anche da Discoteca Laziale, altro must dei negozi di vinile romani che non era molto distante.

logo

Via Mamiani, 62 – 00185 Roma

Entrati lì, l’atmosfera era completamente diversa.

Discoteca Laziale è l’unico negozio di dischi che riesce a far sentire gli amanti di vinile come delle persone alla moda e non come dei polverosi antiquari.

Vende solo vinili nuovi (leggi: prezzi altissimi), però c’è da dire ne ha tantissimi e l’ambiente è veramente figo.

Qui grandi festeggiamenti per il Record Store Day: indicazioni da tutte le parti, Dj live-set in negozio e due scaffali pieni zeppi di roba uscita appositamente per la giornata., di molte delle quali non ne sapevo niente: un album dei Verve, Finer Moments (un doppio LP nuovo di zecca di Frank Zappa) e tantissimi 45 giri.

Non sapevo bene se e cosa cosa prendere (anche perchè con quei prezzi divento molto selettivo :)) ma alla fine ho preso l’uscita simbolo del RSD 2013: il 7″ di See Emily Play dei Pink Floyd.

See Emily Play

Il 45 giri ha ancora un senso?

Diciamoci la verità, tutti quanti, dalla EMI a quelli di Discoteca Laziale fino ad arrivare ai Pink Floyd ed ai fan che l’hanno acquistato, me compreso, sapevano benissimo che delle 5000 copie stampate di questo 45 giri quasi nessuna vedrà mai un giradischi (come credo la maggior parte degli altri 45 venduti in questa giornata).

Viviamo in un mondo dove una singola canzone, per quanto fantastica possa essere, occupa un lasso di tempo troppo breve da meritarsi un disco tutto per lei da infilare nel giradischi e da doversi alzare per girarlo ogni 3 minuti.

Anche in questo caso, tuttavia, il packaging è accattivante, l’oggetto occupa meno spazio di un LP ed acquistandolo puoi urlare al mondo: “anche io ho partecipato al Record Store Day e mi è costato solo 16 euro!!!”.

mmm…

Titolo: See Emily Play/Scarecrow – Artista: Pink Floyd – Etichetta/N. serie: Columbia – DB 8214 – Formato: 7″ Single, Mono, Limited Edition for Record Store Day, Pink Opaque Vinyl, with Poster – Paese: UK – Anno: 1967 (ristampa del 20/04/2013) – Data di acquisto: 20 aprile 2013 – Prezzo: € 16 (tacci loro) – Venditore: Discoteca Laziale.

Proprio mentre eravamo in giro quel pomeriggio é uscita la notizia che avevano un nuovo Presidente della Repubblica: quello vecchio. Dato che eravamo a pochi passi dal Quirinale abbiamo fatto un salto lì davanti ed ho scattato qualche foto col cellulare.

Tra il 20 aprile ed oggi ho avuto tempo e modo di fare un giro in Olanda, dove ho dato ampio sfogo al mio istinto di cacciatore di vinili; anche lì naturalmente si parlava di Record Store Day e questa è la foto di un negozio di dischi di Utrecht.

RSD Utrecht 2013, Vinyl Albums

Di foto ne ho fatte tante altre, ci tornerò su…

———————————————————————

Il Post sul Record Store Day 2012 e 2013

Il Post sui cimeli del Record Store Day che mi sono portato a casa l’anno scorso

Questa è la pagina con i Negozi di dischi di questo post e di tanti altri

Se vuoi leggere il post della Mirabolante Avventura alla ricerca del Vinile Perfetto in Olanda LO TROVI QUI

Print Friendly, PDF & Email

5 Comments

  1. Rispondi
    Evil Monkey 18 maggio, 2013

    … ma quelli in volo sul Quirinale sono gabbiani, piccioni o avvoltoi???

    • Rispondi
      saluzzishrc 19 maggio, 2013

      Gabbiani. Non ho mai capito perchè ma il quirinale è sempre pieno di gabbiani.
      Quando ho scattato la foto gli avvoltoi erano ancora tutti a Montecitorio. 😉

  2. Rispondi
    Andrea 26 settembre, 2013

    A Roma “si dice” che i gabbiani scambino facilmente le “vette” del quirinale e quelle dell’Altare della Patria per scogli affioranti..!

  3. Rispondi
    aqvarivs 4 dicembre, 2015

    nuda è sempre stato uno dei miei album preferiti, e mi piacciono anche altri lavori dei garybaldi; hai notato che il cielo dietro i dioscuri è lo stesso che un anno dopo avremmo visto sulla cover di endless river??

    • Rispondi
      SHRC 4 dicembre, 2015

      I Pink Floyd sono sempre avanti! 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: