Vinile Perfetto Magazine: Gennaio 2015

Photo of The Day - Gennaio SHRC 03

Facebook e G+ sono mezzi che ha tantissimi vantaggi social e che stanno regalando diverse soddisfazioni nell’interazione con questo blog. Hanno però anche un grande difetto che è quello della memoria. Tutto il lavoro fatto ha la durata massima di 2-3 giorni e poi di fatto scompare in un indefinito oceano di post nel quale si perde.

Questi tempi sono un po’ troppo veloci per noi vecchietti abituati a pensare in anni, se non in decenni, ed a volte anche in secoli 🙂

Riepilogo in questo post, quindi, e spero di poterlo fare regolarmente, le cose che ho postato sulla pagina di Alla Ricerca del Vinile Perfetto su Facebook e sul profilo SHRC di Google+ nel mese di Gennaio 2015. Il resoconto inconsciamente non é altro che un magazine con le cose più interessanti sul mondo del vinile e su quello della musica in generale.

Riflessioni sul 2014 appena concluso

vINILI sTRANI

Gennaio è il periodo in cui in genere si fa il punto sull’anno precedente ed anche quest’anno è un anno di trionfo per i dischi in vinile che crescono esponenzialmente sia in numero di pezzi venduti che in persone coinvolte!

Nella pagina Facebook ho postato alcuni articoli importanti:

Un articolo tratto da Radio Deejay dal titolo Vinile, lo davano per morto e oggi vende 8 milioni di copie: la storia della rinascita. Ultimamente Linus e soci sembrano avvicinarsi alla causa del vinile tanto che qualche giorno dopo svelano che il prossimo 17 febbraio si svolgerà la festa per il 33esimo anniversario di Radio Deejay che non poteva che essere all’insegna del 33giri.

Parlare dell’anno precedente oggi significa spesso e volentieri fare una classifica (chissà perchè ogni sentiamo il bisogno di classificare tutto, attività da cui non riesce a sottrarsi neanche questo blog); tra le classifiche più originali ho trovato questa fatta dal sito The Vinyl Factory dal titolo Le 10 Cose più strane infilate in un vinile nel 2014! ed un bellissimo articolo, graficamente parlando, pubblicato dal sito POP Topoi.


Cosa è successo questo mese?

Gennaio ci ha riservato diverse cose interessanti dal punto di vista musicale.

Live at the Orpheum dei King Crimson

King Crimson live at the Orpheum

Dopo il Tour box 2014, dove c’era qualche anticipazione, il 13 gennaio è finalmente uscito il primo album interamente suonato dai King Crimson del 2014, quelli in versione 3 batterie, basso, sax (quello di Mel Collins) e due chitarre, tra cui ovviamente Robert Fripp dal titolo Live at the Orpheum registrato il precedente 30 settembre e 1 ottobre all’Orpheum Teathre di Los Angeles.

A parte un paio di brani inediti da 2 minuti circa cadauno, il disco revisita brani di repertorio del gruppo di Fripp e soci.

Avversando la musica in streaming ed il download di musica la nuova uscita dei King Crimson ci riporta ad un periodo pre-streaming in cui per ascoltare l’album hai la strada dell’acquisto, magari in vinile, o il download illegale… bei tempi 🙂

Belle and Sebastian: Girl in Peacetime want to Dance

packshotIl 19 gennaio è uscito anche il nuovo album di Belle and Sebastian, gruppo che non è nel mio genere ma che ho conosciuto ai tempi dell’università (più di venti anni fa) ed a cui sono rimasto affezionato. Il disco non è male ma fa discutere la comunità di vinilomani per la decisione di uscire in box da 4 vinili su cui sopra incidono musica che starebbe larga anche su un doppio LP. La nota facebook:

Lo scorso lunedì è uscito un disco di BELLE AND SEBASTIAN un gruppo che ormai esiste da più di quindici anni che che finalmente è arrivato alla maturità dal titolo: Girl in Peacetime Want to Dance. L’album è uscito in una versione in vinile che sta facendo discutere: Box molto bello con 4LP con un brano in versione extended su un lato e tre brani sull’altro. So già come vanno a finire queste cose: devi alzarti continuamente a cambiare lato. NO NO NO… bocciato dal pigro vinilomane!

Litfiba live all’Alcatraz di Milano

Tetralogia Live 2015

10933820_408055072704662_4109158714886520863_n

Il 13 gennaio i Litfiba suonano live a Milano riproponendo la Tetralogia degli Elementi, ovvero i loro album degli anni ’90. Della cosa avevo parlato anche in un fortunato POST DEL BLOG. Il sito Litfibachannel.it pubblica la scaletta del concerto.

Si notano subito tre intrusi nel concept della serata. Africa, contenuta nel live Colpo di Coda (che comunque era stato registrato nel tour di Terremoto) e Rawhide e Cangaceiro nel precedente Pirata, disco precedente che, in quanto live, ha la sfiga di non far parte nè della Trilogia del Potere che nella Tetralogia.

Da notare che RawHide, canzone famosa per essere la sigla di un’omonima serie western americana era stata già suonata oltre che dai Blues Brothers, anche dai Los Carayos, gruppo degli esordi di Manu Chao sicuramente conosciuti dai LITFIBA, come raccontato in QUESTO POST.

Le sessioni di Syd Barrett del 1974 completate!!!

Il video è di dicembre ma l’ho scoperto solo a gennaio!!.

Come tutti i fan floydiani sanno, nel 1974 Syd Barrett entrò per l’ultima volta in uno studio di registrazione per l’ultima session della sua vita.
Si trattava solo di una serie di riff e di rumori di chitarra che rendevano l’idea dello “stato mentale” in cui si trovava Barrett in quel momento.
A quaranta anni di distanza qualcuno si è preso la briga di aggiungere basso e batteria a quelle registrazioni trasformandolo in qualcosa di completamente nuovo.

Potrebbero ritoccarle un po’ e farci un’uscita ufficiale!

 

Articoletti qua e là

Musica e Memoria, sito dedicato all’audiofilia, è molto attento alla qualità del suono e si batte da tempo per lo streaming in HD. A gennaio pubblica un bell’articolo che, al di là dei toni complottisti, fa un po’ il punto sullo stato dell’arte del pubblico musicale di oggi.

Sinceramente non ho capito bene l’utilità di uno streaming in HD però l’articolo è interessante comunque.

In occasione dell’80 compleanno di Elvis si è tenuta un’asta di cimeli del cantante americano all’interno del quale è stato venduto il suo primissimo brano inciso su un disco per la considerevole cifra di 300.000 dollari! E’ la cifra più alta mai pagata per un vinile dopo l’album di John Lennon autografato dal cantante poche ore prima di essere ucciso alla persona che poi gli avrebbe sparato!

E’ uscito poi un bel libro su Anima Latina, uno degli album più sottovalutati e meglio riusciti di Lucio Battisti. Rockit ne fa un bell’articolo.

Come già successo a Madonna qualche settimana prima, a causa di un leak (pubblicazione illegale di un disco prima della sua uscita ufficiale), Bjork pubblica in fretta e furia ed a sorpresa il suo album VULNICURA (ma che razza di titolo è?) su ITunes il 20 gennaio con due mesi di anticipo rispetto alla tabella di marcia. Che cosa non si fa per essere il primo a condividere un contenuto nella rete!

Qualcuno aveva mai sentito parlare di GINO PALATINO????? Un mito!

 


Fiere del disco in Vinile:

Alcune locandine delle fiere del disco di gennaio:

E dun paio di appuntamenti imperdibili di Febbraio:

Music Day di Roma domenica 8 febbraio

locandina_febbraio2015.ai

Qui una volta ci sono già stato ed ho già scritto un POST sull evento ed uno sulle PREDE che mi sono accaparrato in quell’occasione!

ed il

Vinilmania di Milano il 14 e 15

2015Feb_Loc


Riposate in Pace

Il rock è roba vecchia ed ormai fa più scalpore l’arrivo di una nuova Rock-star piuttosto che la dipartita di una vecchia. Ciò non toglie che quando arriva il momento della morte è sempre un dispiacere.

Pino Daniele e Kim Fowley

Questo mese è toccato, a sorpresa, a Pino Daniele (4 gennaio) che solo qualche giorno prima aveva suonato la notte di capodanno a Courmayer trasmesso in diretta dalla RAI.

L’altro personaggio venuto meno è Kim Fowley, poco conosciuto in Italia ma a cui sono legato perchè in occasione della saga sui Soft Machine ed i loro rapporti con Jimi Hendrix ero entrato direttamente in contatto con lui.

Questo il testo del post Facebook: “Ieri (15 Gennaio) è morto Kim Fowley, produttore ed istrione musicale che ha collaborato con tutto e con tutti: Mothers of Invention di Frank Zappa, Gene Vincent, SOFT MACHINE, Jimi Hendrix, KISS, Emerson, Lake & Palmer, Alice Cooper, Motley Crue, Slade, the Byrds, Cat Stevens e centiania di altri.
Un paio di anni fa chattato con lui per scrivere QUESTO POST.


vINYL tIPS

Cose simpatiche sul mondo del vinile e non:

Novalia pubblica un vinile dove il DJ non suona il disco ma suona la copertina 😉

——————————-

Ty Segall pubblica i primi occhialini 3d suonabili! la copertina nel disco è stampata in 3d che è possibile guardare tramite i due dischi (uno rosso ed uno blu) presenti all’interno. Un articolo sulla cosa.

——————————-

Sempre the Vinyl Factory presenta un video sulla cultura vinilica di BangKok. Bellissimo!!!

——————————-

Vinyl? VNYL! A gennaio viene presentata VNYL, una comunità ancora in fase di formazione che funzionerà più o meno così: tu paghi un canone fisso di 10 dollari al mese ed entri in un circuito di scambio di vinili fra utenti. Se uno di questi ti piace paghi altri 12 dollari e te lo tieni, altrimenti lo rimandi indietro.
Mica male eh? UN ARTICOLO.

——————————-

Cose che solo un amante di vinili può capire:

 


Giradischi Mostruosi

Alcune foto di giradischi megagalattici pubblicate a Gennaio:

Costruiti da Kronos AudioTransrotor e Da Vinci Audio


Vinyl Photo of the Day

Le foto viniliche pubblicate sulla pagina facebook a Gennio 2014:

 


Il dietro le quinte del blog

Chiudo questo primo numero del Vinile Perfetto Magazine con uno scooppone, le prove dell’immagine all’inizio della Guida sull’Acquisto di Vinili Online:

Ma alla fine ha prevalso la scelta di Lady SHRC ed ha vinto questa:

Acquisti Online pro 3

 


Print Friendly

2 Comments

  1. Rispondi
    Anna Scotto 9 aprile, 2015

    Ciao a tutti.
    Sono incappata per caso nel vostro blog, cercando di capire cosa fare di tanti dischi in vinile che non posso più conservare.
    Mi potete aiutare voi?
    Sono circa 500 dischi, soprattutto 33giri di tutti i tipi di musica molto perché sono appartenuti a generazioni diverse.
    Ecco alcuni titoli:
    Led Zeppelin III
    Pink Floyd Wish
    Tina Turner Acid Queen
    Charly Mingus Mingus
    john Lennon Yoko Ono Two Virgins
    Keith Jarret The Koln
    Carla Bley Heavy
    Grazie.

    Anna Scotto

    • Rispondi
      SHRC 10 aprile, 2015

      Ciao Anna, hai un elenco dei dischi? Sai in che stato sono? (somigliano più a dischi nuovi o a scarpe vecchie?) Saresti disposta a venderli singolarmente (in questo caso ci faresti più soldi) oppure preferisci venderli in blocco? Se li vuoi vendere in blocco tieni conto che stiamo parlando di un pacco di circa cento chili per cui o ti rivolgi ad un negozio vicino casa che se li viene a ritirare o se li vuoi vendere su internet ti devi attrezzare per la spedizione… Shrc

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: