Posts in Category: Interludi Infrasettimanali

Gattini – Visite improvvise

Da qualche giorno dei buontemponi sono entrati nel blog:

 

Hacked By TeaM_CC :: 0x0 WAS HERE

Your Security breached ….
No security is perfect
Facebook.com/cyber.command0s


Alla fine poteva andare peggio: non hanno cancellato nulla, non mi hanno buttato fuori dal sito.

Anzi, la loro visita è stata un’occasione per rientrare nel sito, ricordare bei tempi vinilici andati e pubblicare un nuovo post che ricordi a tutti che su internet nessuno è veramente al sicuro.

E il gattino lo sa.

Ciaooo

La Telecaster Custom di Skylyro

prova-della-chitarra-custom

Qualche tempo fa nella chat di Whatsapp degli amici dal titolo esplicativo di “Muli Depilati”, Skylyro aveva postato delle foto del suo nuovo hobby: la liuteria.

Prendendo pezzi di strumenti qua e là e mettendoci tanto lavoro manuale e litri di sudore si era costruito il suo basso fatto in casa. Fissato di rugby almeno quanto di musica aveva inserito al posto del battipenna una palla ovale.

Il risultato, oltre che bello, era anche piacevole da suonare.

Sono bastati un paio di complimenti che, quando questa estate mi è venuto a trovare nella residenza estiva nello Stato Borromeo (lasciatemi sparare un po’ di pose ma il Lago Maggiore è uno dei posti più belli del mondo), si è presentato con una Telecaster custom totalmente lavorata a mano. Questa:

telecaster-custom-vinile-doors-skylyro

Report annuale del 2015


Alla fine per essere un blog

  • che ha pubblicato 12 articoli in un anno
  • che ha un seguito di commenti praticamente nullo
  • che non vende niente e non offre download di musica più o meno legale

non mi posso affatto lamentare di come è andato il 2015 : più di 81 mila visite.
Il report annuale del blog di jetpack.

E per l’anno prossimo la formula sarà la stessa:

Sognare un po’ grazie alla musica e ai vinili.

Buon anno nuovo a tutti.

I Migliori Album del 2014 – La Classifica

Classifica migliori album 2014 finale

Quest’anno c’eravamo promessi con Skylyro di pubblicare in contemporanea la classifica dei migliori album ognuno sul proprio blog e lui, che è un esperto di Seo – il posizionamento nei motori di ricerca -, e di Avao, altra tecnica nota solo agli iniziati, mi ha fatto notare che “dopo er 23 su Internet non ce va più nessuno, stanno tutti a magnà er panettone” (i nostri post sarebbero scritti così se non ci fosse differenza tra lingua scritta e lingua parlata).

D’altronde con i tempi dell’informazione di oggi per fare un resoconto dell’anno mica si può aspettare che l’anno finisca (se poi esce un bel disco la prossima settimana: ottimo, faremo un altro post!).

Et voilà, ecco quindi in fretta e furia, il post dei migliori album usciti nel 2014 secondo il blog Alla (costante) Ricerca del Vinile Perfetto.

Vinili Sotto l’Albero – Regali di Natale 2014

Babbo Natale ed i Vinili 2014 regali natale musicale

Visto l’avvicinarsi delle festività natalizie e visto il successo del post dello scorso anno che dava consigli per fare un regalo gradito al vinilomane incallito che abbiamo dentro casa o tra i parenti più stretti, ecco la guida 2014 sui regali di Natale musicali di SHRC.

Ho volutamente omesso i grandi successi mainstream che potete facilmente trovare facendo un giro su ITunes o su Amazon (o dove volete voi) e mi sono soffermato su dischi un po’ più di nicchia.

Partiamo:

Prete Liprando e il giudizio di Dio

Enzo Jannacci

“Landolfo, cronista del Millecento, ci ha tramandato uno dei fatti più importanti della storia del Comune di Milano: “La Cronaca del giudizio di Dio”, protagonista prete Liprando. Noi l’abbiamo musicata con un certo impegno e la dedichiamo a tutti quelli – e sono tanti – che pur essendo testimoni di fatti importantissimi e determinanti l’evoluzione della civiltà, neanche se ne accorgono!” (Enzo Jannacci e Dario Fo, 1965)

Il Mago di Segrate

Mago di Segrate

Ormai mi sveglio la mattina ed una mail mi informa che ho scritto un post sul mio blog di cui non ne sapevo niente.

Non appena perfezionato il numero della pubblicazione di post a mia insaputa (quelli pubblicati finora hanno ancora il vago sapore di Spam) potrò finalmente dedicarmi all’esperimento di lievitazione fuori dal balcone, come il Mago di Segrate.

Scherzi a parte, qualche giorno fa ho installato alcuni plug-in di WordPress, uno dei quali ha il simpatico effetto di pubblicare post da solo senza dire niente.

Pensavo di averlo individuato ma stamattina è successo di nuovo.

Scusate sto lavorando per risolvere il problema.

Record Store Day 2014 – La guida alle uscite discografiche

RSDCOM2010vector

Puntuale come ogni anno, il prossimo sabato 19 aprile torna il Record Store Day, la giornata mondiale dei negozi di dischi indipendenti.

E puntuale come ogni anno torna la guida “pre” Record Store Day con le uscite per cui vale la pena il prossimo sabato farsi un giro in qualche negozio di dischi della propria città alla ricerca del Vinile Perfetto.

A questo proposito, se abiti a Roma o a Torino, l’elenco dei negozi di dischi più aggiornato lo trovi sul questo sito. Per tutte le altre città, controlla sul sito ufficiale del Record Store Day italiano quali negozi di dischi hanno aderito all’iniziativa.

Ma vediamo che cosa bolle in pentola:

1 – Vinile all’Italiana!

Vinyl made_in_italy

I blog English very well! – parte 2

Blog in englishopt

Perchè dovrei scrivere post in inglese?

La risposta mi arriva in una conversazione con degli amici durante le scorse vacanze di natale:

“Molto semplice, perchè se scrivi in italiano hai 60 milioni di potenziali lettori, se scrivi in inglese, invece, ne hai 100 volte di più!”

Argomentazione convincente…

Provo quindi questa nuova esperienza con la traduzione di un post già pubblicato qualche tempo fa.

Certo mica facile scrivere in un altra lingua! Fin quando c’è da leggere o da tradurre da inglese a italiano pure pure, ma quando devi scrivere in inglese…

Meno male che la maggior parte dei lettori saranno indonesiani o peruviani che non ne faranno un problema di stile;

e meno male che, almeno per questa volta, c’è stato Skylyro che mi ha dato una mano.

Si inizia:

Ready. Set. Go


Nel frattempo con SKYLYRO abbiamo scritto un POST A QUATTRO MANI che si può leggere sul suo BLOG: SHRC’S FAVORITE PROG ROCK POWER TRIOS


 

100 di questi post!

Cartellac_45_1

Sono passati quasi due anni da quando l’autore di questo blog decise di intraprendere il percorso che lo avrebbe accompagnato, suo malgrado, in luoghi fantastici.

Il viaggio, come prevedibile, è iniziato nei territori a lui più congeniali battendo in lungo ed in largo la tanto amata (ma allo stesso tempo tanto ancora poco conosciuta) Canterbury, scoprendone i suoi campioni di volta in volta estratti a sorte e tirati a lustro per l’occasione: I Soft Machine (disturbati sistematicamente per ben 15 volte), Robert Wyatt (delle cui gesta se n’è parlato per 13 volte), I Gong (10), Steve Hillage e Kevin Ayers (tirati fuori dall’armadio 8 volte cadauna), Daevid Allen (5) e poi, all’occorrenza, Hugh Hopper, i Camel, i Caravan, Pierre Moerlen e chi più ne ha più ne metta.

Trovandosi già da quelle parti ed avendo a disposizione tempo e spazio (purché non fossero superati i 600 caratteri, come ogni buon manuale di posizionamento su Google insegna) l’autore sovente si è prodigato in altre proficue battute di caccia vinilica là intorno.

persianceiling2-web