Posts Tagged: Collezionismo

Black Album di Prince: Il vinile più caro mai venduto su Discogs

Lo scorso 5 giugno è avvenuto un piccolo grande evento per il collezionismo dei dischi in vinile. E’ stata venduta per 27.500 dollari una copia del Black Album di Prince attraverso il portale Discogs, la cifra più alta mai raggiunta da una transazione fatta su quel sito.

LA STORIA DEL BLACK ALBUM

Dopo il successo di Sign O the Times, Prince si preparava a lanciare il seguito per il Natale 1987. In accordo tra casa discografica e artista il disco sarebbe dovuto essere una sorpresa: nessuna campagna pubblicitaria e nessun singolo apripista…

Tesori del Collezionismo Vinilico Italiano – Parte Due

L’ARTICOLO INIZIA QUI

Adriano Celentano – Con Eraldo Volonté & His Rockers

valori dischi vinile

Artista: Adriano Celentano Con Eraldo Volonté & His Rockers – Titolo: Rip It Up / Jailhouse Rock / Tutti Frutti / Blueberry Hill – Tipo: EP – Anno: 1958 – Etichetta: Music – N. Catalogo: EPM 10123

Artista: Adriano Celentano Con Eraldo Volonté & His Rockers – Titolo: Tell Me That You Love Me / The Stroll / Man Smart / I Love You Baby – Tipo: EP – Anno: 1958 – Etichetta: Music – N. Catalogo: EPM 10132

Collezionismo vinilico: I dischi italiani che valgono una fortuna

Leggendo la guida Vinil Valore mi si è riaccesa la passione per la musica italiana e i suoi tesori in vinile.

Tutt’altro che di nicchia, il mercato di vinili del nostro paese ha una lunga storia alle spalle e molti album dal valore non indifferente.

I dischi che vengono venduti ai prezzi più alti riguardano gruppi Progressive anni 70 sconosciuti ai più o colonne sonore di altrettanti film oscuri, ma anche i cantanti o gruppi più conosciuti hanno le loro gemme discografiche che valgono centinaia, se non migliaia, di euro.

Questo post è dedicato ai dischi di artisti italiani molto famosi che valgono una fortuna.

Franco Battiato – Vento Caldo/Marciapiede

Foto presa da qui

Artista: Franco Battiato – Titolo: Vento Caldo / Marciapiede – Tipo: 45giri – Anno: 1971 – Etichetta: Philips – N. Catalogo: 6025 031 (Disco mai commercializzato)

Vinil Valore – Una guida al valore dei dischi italiani

Recentemente ho preso una copia di Vinil Valore, una guida alle quotazioni dei dischi in vinile che vorrebbe fare per il mercato italiano quello che le guide di Goldmine e Record Collector fanno per i vinili di stampa americana e inglese.

Di una guida ai prezzi dei dischi italiani ce n’è veramente bisogno per cui ho riposto fin da subito molte aspettative sul libro.

Scala di Valutazione di Vinili (M, NM, EX, VG, G…)

Scala Valutazione Vinili Record Collector

Diverse volte sulle pagine di questo blog abbiamo parlato dell’importanza dello stato di conservazione di un vinile.

Le copie originali degli album che hanno fatto la storia della musica, infatti, hanno ormai almeno una trentina di anni e non sempre sono stati trattate come richiederebbe il galateo del perfetto vinilomane 🙂

Stiamo parlando di un problemone perché, tranne rari casi di dischi introvabili, la soddisfazione per l’acquisto di un disco è direttamente proporzionale al buono stato di conservazione del vinile: un album in condizione come nuovo ha una prestazione, ed un prezzo, completamente diverso rispetto allo stesso identico album ma con la copertina strappata e pieno di graffi sul disco.

Per fortuna esistono diversi trucchetti per poter riconoscere l’effettivo stato di un disco prima di acquistarlo.

In questa nuova guida vediamo un altro di questi trucchi da addetti ai lavori:

la scala di valutazione dei dischi in vinile.

Comprare Vinili Usati Online: La Guida Pratica

Vinyl at Home, ma dove comprare vinili usati online?

Dopo la guida con i trucchi per acquistare un disco in vinile NUOVO online, in questa nuova guida vediamo come cambiano le cose quando cerchiamo un disco USATO.

Anche in questo caso faremo un giro sui migliori siti alla ricerca di un disco di buona qualità al minor prezzo possibile e vedremo anche qualche trucco per trovare la propria copia del disco perfetto.

Dato che la guida è abbastanza lunga l’ho suddivisa in capitoli ed ho preparato un

INDICE:

 

Prima di iniziare la nostra ricerca, trattandosi di dischi usati, è necessario avere un minimo di cognizione di causa del collezionismo di vinili e delle sue logiche.

Iniziamo, quindi, con

Una premessa sul collezionismo musicale

Vinili e Internet: La Guida Pratica

Acquisti vinili Online pro 3

LA GUIDA ALL’ACQUISTO DI VINILI NUOVI SU INTERNET!

Fin dalla nascita, i dischi in vinile sono stati legati imprescindibilmente ai negozi di dischi, alle fiere ed ai mercatini.

Questi posti, oltre a dare la possibilità di esaminare direttamente le condizioni di un disco, permettono di instaurare rapporti tra appassionati e di aiutare l’economia locale.

Senza contare che spulciare scatoloni pieni di vinili a 5 euro con il fiato sospeso in attesa di cosa ci aspetterà fa parte della cultura del vinile almeno quanto mettere un disco sul piatto ed ascoltare la musica.

Non possiamo negare, però, che internet e l’e-commerce siano entrati nel nostro quotidiano e che una buona parte degli acquisti di dischi avviene ormai attraverso mezzi di vendita a distanza.

Per chi ha deciso di comprare dischi online, quindi, questo post sarà un aiuto pratico per capire quale sito scegliere, a cosa stare attenti prima di comprare e come trovare la copia del nostro Vinile Perfetto al prezzo più basso del Web.

Questa prima parte è per i neofiti ed è dedicata all’acquisto di dischi in vinile NUOVI Online. Questo tipo di acquisto è il più semplice perché non ci dobbiamo preoccupare dello stato di conservazione del disco. Sarà sufficiente, quindi, trovare l’edizione dell’album che stiamo cercando (cosa meno ovvia di quanto sembra) al prezzo più basso possibile ed i giochi sono fatti 😉

Se compri abitualmente dischi su Amazon e Ebay e sai cos’è Paypal puoi passare direttamente all’ALTRA GUIDA dedicata all’acquisto di VINILI USATI, con un sacco di dritte da collezionista!

NEL 2018 ABBIAMO FATTO UN’ALTRO TEST SUI MIGLIORI SITI PER COMPRARE VINILI ONLINE CHE TROVI QUI.

Cura e Manutenzione dei Dischi in Vinile: la Vinyl Etiquette

Vinyl Etiquette manutenzione dischi vinileIl Galateo del perfetto Vinyl Lover (Take care of your vinyl records)

I dischi in vinile sono un supporto molto resistente e garantiscono riproduzioni di alta qualità anche a molti anni di distanza dalla loro produzione.

Posseggo personalmente dischi che hanno trenta-quaranta anni e che sono stati trattati malissimo ma che alla prova del giradischi si comportano ancora egregiamente.

Nonostante la loro resistenza, però, alcune buone abitudini e dei semplici accorgimenti vi aiuteranno a mantenere intatta per anni la vostra Home Record Collection.

Questo post racchiude alcune delle buone norme per la manutenzione dei dischi in vinile, una specie di Galateo degli amanti del vinile.

——————

english versionENG

Vinyl records are a strong support and guarantee high quality reproductions even many years after their production/printing.
I personally own thirty to forty years old records that have been treated very badly but still sound fine.
Despite their resistance, however, some good habits and simple steps will help you keep your home Record Collection safe for years.
This post contains some good rules for the maintenance of vinyl records, a kind of etiquette of the vinyl lovers.

——————

Dischi in Vinile: Glossario dei termini tecnici

http://nancystahl.com/

Come tutti i settori “specifici”, anche i dischi in vinile utilizzano dei temini tecnici.

Uno dei motivi per cui vengono utilizzati questi termini è per descrivere le caratteristiche di un disco.

Inizialmente uno può non farci caso, ma con il tempo si impara ad apprezzare un lp quando ha la copertina apribile o una busta interna stampata, oppure se ha una inner sleeve antistatica che protegge il disco. Per poter decrivere “oggettivamente” le caratteristiche di un vinile si usano delle abbreviazioni o dei termini universalmente riconosciuti e compresi.

Un’altra funzione dei termini tecnici è quella di descrivere la condizioni di conservazione di un vinile. Molti di essi, infatti, hanno lo scopo di descrivere eventuali difetti (rottura della costola, presenza di adesivi o scritte…) che danno l’idea dello stato di conservazione di un disco; disco evidentemente usato.

In questo post, ho raccolto tutti i termini tecnici che sono riuscito a trovare suddividendoli per “tema” e creando una specie di glossario dei vinili che, oltre ad essere un viaggio (spero interessante) nel mondo dei dischi neri, è allo stesso tempo una legenda per le abbreviazioni più frequenti e, quando possibile, un traduttore inglese-italiano dei termini.

Questi e moltissimi altri termini sono stati raccolti nella nostra guida Vinile: Istruzioni per l’uso che trovi qui

Libro Vinile Istruzioni per l'uso di Antonio Saluzzi Banner

Buona lettura:

Bianco e Nero (Sting e i Velvet Underground)

Grazie alla programmazione dei post (funzione di WordPress gentilmente fattami scoprire da Skylyro) riesco a mantenere aggiornato il blog anche quando sono fuori. Fantastico! Ho il tempo quindi di pubblicare alcuni pezzi nuovi della Saluzzi’s Home Record Collection.

Mentre stavo fotografando l’album omonimo dei Velvet Underground ho notato che l’album ha una copertina interamente in bianco e nero – fronte, retro inclusi i loghi e l’etichetta della casa discografica.

E’ una caratteristica molto più frequente di quanto sembra.

Ho iniziato a cercare nella mia collezione e ne ho trovati tanti, molto diversi fra di loro ma accomunati da un certo fascino: il fascino del bianco e nero.

The Velvet Underground