Posts Tagged: Nick Mason

The Endless River – La fine dei Pink Floyd

Pink Floyd Endless River

Da quando i Pink Floyd hanno annunciato di avere in preparazione un nuovo album una lunga serie di goccioline di sudore freddo hanno iniziato a scorrermi lungo la schiena.

Un album di inediti é qualcosa che resta per sempre nella discografia di un gruppo ed un uscita ad età così avanzata (quando in genere il pensiero “servono soldi per pagare le bollette” prevale su quello “rivoluzioniamo la musica”) potrebbe avere effetti devastanti sull’eredità del gruppo.

Ed anche quando il disco è uscito l’ho trovato così indefinibile che per un po’ sono rimasto indeciso se scriverci sopra un post oppure no.

Alla fine ho pensato: ma quando mi ricapita di poter scrivere su un disco dei Pink Floyd nuovo di zecca?

Ed ecco quindi 52 milionesima 200 mila e unesima (dati di Google) recensione di Endless River dei Pink Floyd!

Nick Mason’s Productions

Questo post continua la serie dedicata alle connessioni tra i Pink Floyd ed i gruppi della Scena di Canterbury. Se vi interessano le puntate precedenti le trovate nella Site Map del blog.

Le Produzioni di Nick Mason

Fra tutti i membri dei Pink Floyd, il batterista Nick Mason fu quello che più di tutti restò vicino ai suoi “amici di gioventù” della Scena di Canterbury. Oltre alle collaborazioni come musicista già viste nei precedenti post, Nick diede il suo personale contributo anche come produttore realizzando diversi ottimi dischi di musicisti canterburiani.

1974 Rock Bottom di Robert Wyatt

Robert Wyatt Nick Mason Producer Rock Bottom

Pink Floyd e la Scena di Canterbury in Studio

Dopo il primo post dedicato al Glissando dei Gong ed una divagazione sull’Ufo Club, questo post prosegue la saga delle connessioni e delle collaborazioni tra i Pink Floyd e la Scena di Canterbury parlando delle collaborazioni in studio.

Anche se marginale rispetto ai grandi successi discografici delle varie band, infatti, questi gruppi e loro derivati hanno dato origine, o almeno un “tocco di leggenda”, a tre album fondamentali.

The Madcap Laughs di Syd Barrett

Syd Barrett, Solo Album, Soft Machine