l’UFO Club – Pink Floyd e Soft Machine

Dovendo cercare una foto dei Pink Floyd e dei Soft Machine ai tempi dell’UFO Club da mettere sullo scorso post mi sono imbattuto in una serie di manifesti bellissimi che hanno reso la scelta molto difficile.
Alla fine ho deciso di non metterne neanche uno e di dedicargli un post a parte.

Il mio essere “enciclopedico”, poi, mi ha spinto a cercarli tutti, o almeno tutti quelli che sarei riuscito a trovare dei Pink Floyd e dei Soft Machine. L’impresa non era impossibile anche perchè, tutto sommato, l’UFO ha avuto una vita breve (dal dicembre del ’66 all’ottobre del ’67).

Ed eccoci qui:

——————————————–

L’Ufo Club

Per il lancio della rivista alternativa IT, la redazione del giornale organizzò una serata il 15 Ottobre 1966 al Roundhouse di Londra dove suonarono gruppi dell’avanguardia dell’epoca (i Pink Floyd ed i Soft Machine, naturalmente) che divenne un evento storico per la Swingin’ London che stava nascendo.

Dato il grande successo, gli organizzatori decisero di replicare la serata regolarmente. Nacque così l’Ufo Club.

Per ospitare la serata fu scelto il Blarney Club, uno scantinato al n. 31 di Tottenham Court Road

Ufo at Tottenham Court Road

——————————————–

Le serate

1966
  • 23/30 dicembre: Freakout under Berkeley Cinema; Warhol movies; Pink Floyd sounds; Anger movies; Heating warm; IT god

11 ufo23dec

Serata di inaugurazione dell’UFO al 31 di Tottenham Court Road chiamata “Night Tripper” in cui, tra gli altri, si esibirono i Pink. Questa è l’unica immagine che sono riuscito a trovare. Non so se è un poster o un volantino.

1967
  • 13 gennaio: Pink Floyd; Marilyn Monroe movie; The Sun Trolley; Technicolor strobe; Fiveacre slides; Karate

  • 20 gennaio: Pink Floyd; Anger movie.

Di questa serata non sono riuscito a trovare nulla. Folla immensa di lettori di questo blog avanti con le segnalazioni!

  • 27 gennaio: AMM Music; Pink Floyd; Five Acre Light; Flight of the Aerogenius Chpt 1; International Times; IT Girl Beauty Contest
  • 3 febbraio: Soft Machine; Brown’s Poetry; Flight of the Aerogenius Chpt 2; Bruce Connor Movies

Minuscolo manifesto, tra l’altro molto bello, che ho trovato nel sito pinkfloydarchives.com

  • 17 febbraio: UFORIA! Soft Machine; Indian Music; Disney Cartoons; Mark Boyle Feature Movie

  • 24 febbraio: Pink Floyd; Brothers Grimm
  • 3 marzo: Soft Machine
  • 10 marzo: Pink Floyd

Primo manifesto, la data del concerto dei Pink Floyd è sbagliata

Secondo manifesto con la data corretta. Forse uno dei più belli.

  • 24 marzo: Soft Machine

  • 7 aprile: Soft Machine

  • 21 aprile: Pink Floyd

Anche di questo concerto non sono riuscito a trovare nulla.

  • 29/30 aprile: 14-Hour Technicolor Dream (at the Alexandra Palace). Ne abbiamo parlato nello scorso post.
  • 5 maggio: Soft Machine; Arthur Brown

  • 2 giugno: Pink Floyd

  • 16 giugno: Crazy World of Arthur Brown; Soft Machine; The People Blues Band 4.30am

Piccolo gioco: Trovare nel manifesto qui sotto la scritta “UFO has the sexiest posters”

  • 28 luglio: Pink Floyd; CIA v UFO; Fairport Convention

A partire dall’estate del ’67 l’UFO fu letteralmente cacciato da Tottenham Court Road e, per un breve periodo, si trasferì al Roundhouse, altro locale storico di Londra. Tra le altre cose il motivo per cui l’UFO fu costretto a chiudere è molto curioso e non viene mai riportato (neanche da Wikipedia). Quando avrò un po’ di tempo gli dedicherò un post specifico.  Per il momento, giusto per stimolare un po’ l’appetito, dirò che è stato a causa di una fotografia. Una dannata fotografia!

Articoletto in cui gli organizzatori dell’UFO informano di essersi spostati al Roundhouse

  • 1/2 settembre: UFO Festival: Pink Floyd; Soft Machine; The Move; Arthur Brown; Tomorrow; Denny Laine


Festival UFO sept 1967

  • 15 settembre: Soft Machine; Family

Ufo at the Roundhouse,
Per finire ho trovato una pubblicità di tre concerti organizzati dall’UFO ad ottobre quando ormai tutti lo danno per chiuso.  Sono stati pubblicizzati e poi non si sono tenuti?

Su internet si trovano altre pubblicità non illustrate (spesso ritagli di giornale) dove sono riportati soltanto i nomi dei gruppi, il luogo e la data del concerto che non ho inserito in quanto poco significativi. Se qualcuno è interessato può facilmente trovarli cercando per immagini su Google.

__________________________________________

Sempre se qualcuno è interessato, gli consiglio alcuni siti da cui ho preso la maggior parte del materiale:

  • Trailing clouds of Glory… bellissimo blog dedicato a foto e poster degli anni 60;
  • Sito degli WHO con una sezione dedicata alla Osiris Visions, lo studio che ha curato tutti i manifesti dell’UFO
  • Marmelade Skies, fantastico sito pieno di informazioni e di foto interamente dedicato alla Psichedelia Britannica
  • L’archivio fotografico di Neptune Pink Floyd, un archivio con oltre 10.000 foto dei Pink Floyd. Che te lo dico a fare!!!
  • Blog dei Third Ear Band (altra band dell’underground londinese) con molti volantini, poster, ritagli di giornale dell’epoca.
  • Pagina dedicata ad Arthur Brown anche questa piena zeppa di materiale dell’epoca.
  • Pagina sull’UFO Club dal blog Psychedelic Disasters

__________________________________________

Print Friendly, PDF & Email

7 Comments

  1. Rispondi

    […] VAI AL CAPITOLO SUCCESSIVO Share this:TwitterFacebookLike this:LikeBe the first to like this post. […]

  2. Rispondi

    […] Floyd e la Scena di Canterbury. I primi due sono visibili qui (quello sul Glissando dei Gong) e qui (quello dei manifesti dell’Ufo […]

  3. Rispondi

    […] VAI AL CAPITOLO SUCCESSIVO Rate this: Share this:TwitterFacebookLike this:LikeBe the first to like this post. […]

  4. Rispondi

    […] ripercorre le collaborazioni tra il gruppo di The Wall ed i gruppi della Scena di Canterbury (qui, qui e qui le puntate precedenti) ed oggi affronteremo un argomento […]

  5. Rispondi

    […] Cap. 2: L’UFO Club […]

  6. Rispondi

    […] Pink Floyd e la Scena di Canterbury – Parte 2 Rate this:Share this:TwitterFacebookMoreEmailStampaLike this:Mi piaceBe the first to like this post. […]

  7. Rispondi

    […] VAI AL CAPITOLO SUCCESSIVO VN:F [1.9.20_1166]Esprimi il tuo voto sull'articoloplease wait…Rating: 0.0/5 (0 votes cast)VN:F [1.9.20_1166]Rating: 0 (from 0 votes)Related posts:The Soft Machine Conquers America Questo post è uno spin-off di quelli dedicati al tour ch…Spingitori di Autoclavi PatafisicheIeri, dopo aver pubblicato il post sui Soft Machine e la Pat…Soft Machine – Architects of Space TimeOggi un post dedicato ad un altro pezzo raro della mia Home …Condividi:Email Pin It […]

Dicci cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: