4 siti di vendita di Vinili da tenere d’occhio

Foto fantastica presa dal sito Vinyl Factory

La prova fatta recentemente sui migliori siti di vendita di dischi in vinile online mi ha dato la possibilità di passare diverso tempo a spulciare nei meandri del web musicale.

Accanto ai siti più pratici, dove trovare il disco che state cercando al prezzo più basso, ne ho trovati diversi altri che offrivano un certo piacere alla navigazione: siti dove puoi andare senza un’idea precisa di quello che stai cercando e farti ispirare da quello che trovi on-line.

Di questi (tanti) siti di questo tipo ne ho selezionati 4 che mi sento di consigliare.

Sito di un negozio fisico realmente esistente a Lucca. Il link rientrava tra quelli che avrebbero dovuto partecipare alla Prova del Fuoco ma la sua specificità ha fatto sì che era necessario uno spazio a parte.

A differenza degli altri, infatti, il negozio si occupa quasi esclusivamente di registrazioni audiofile. Tutt’altro che economiche, sfogliare le proposte del sito da comunque modo di conoscere etichette discografiche, registrazioni ed artisti nuovi e dal suono in Alta Fedeltà

La cura per la qualità è testimoniata anche dall’importanza che il negozio dà all’imballaggio e alla spedizione dei dischi tanto da aver caricato su Youtube un video espressamente per questo:

Se dessero una svecchiata alla grafica del sito inserendo una funzione “cerca” degna di questo nome sarebbe un sito su cui passare intere giornate.

Il link al sito: Sound And Music


Nata come etichetta discografica indipendente, Burning Shed è diventata il gestore ufficiale del merchandising di diversi gruppi soprattutto progressive anni 70 come i King Crimson, i Jethro Tull, il fu Hugh Hopper (una vecchia conoscenza di questo blog), gli Hatfield and the North e molti altri. Questa esclusiva, unita al fatto che attorno al sito gira spesso Steven Wilson, leader del gruppo Porcupine Tree e ingegnere del suono della maggior parte delle riedizioni dei dischi Progressive, fa sì che Burning Shed proponga delle vere e proprie chicche.

Basta iscriversi alla newsletter per ricevere delle mail periodiche piene di edizioni speciali o novità discografiche di molti gruppi del passato e del presente. Una vera e propria manna per un amante della musica anni 70 come il sottoscritto.

Il link al sito: Burningshed.com


Sito di aste olandese meno famoso del cugino Ebay ma comunque molto ben fatto.

All’inizio sembra avere poche cose, ma approfondendo questa caratteristica diventa un pregio. Funziona come una vera e propria casa d’aste, i lotti sono selezionati e quasi sempre interessanti. E’ molto chiaro da dove viene l’oggetto, chi lo spedisce, quanto costa la spedizione, il prezzo di partenza e le varie puntate fatte dagli altri partecipanti .

Molto spesso c’è anche un esperto che da una valutazione di quanto potrebbe valere un lotto in vendita.

Il sito ti fa entrare in un mondo raffinato fatto di bellezze viniliche… veramente niente male.

Il link al sito: CataWiki / Dischi e Vinili.


Già nel test del 2015 questo sito di ecommerce della catena di librerie fisicamente esistenti dal nome IBS o Libraccio si era distinto per usabilità e bontà dell’offerta. Quest’anno l’ho trovato ulteriormente migliorato.

In uno dei test fatto quest’anno è risultato addirittura il sito più conveniente in assoluto, meglio di Amazon, Discogs e colossi dell’ecommerce vari.

Al di là di questo ha un’offerta sterminata fatta di più di 7 milioni di titoli (inclusi i libri) di cui 90.000 vinili. C’è una sezione interamente dedicata ai nostri dischetti dove è possibile sfogliarli per genere, per più venduti ed un’ampia selezione di titoli in promozione a prezzi scontati dove trovare molti dischi più che dignitosi a prezzi che vanno dai 10 ai 20 euro.

A questo aggiungo due cose puramente individuali che sono una sezione di libri vintage piena di chicche e la possibilità di ritirare i titoli presso una delle loro, purtroppo poche, librerie fisiche (sono 10 in tutta italia) che sono una vera e propria miniera di cultura.

Sicuramente tra le catene è quella che preferisco.

Il link del sito: IBS.it


Anche se stiamo parlando di siti internet e di ecommerce non dimenticate che il vinile è un supporto fisico che ben si concilia con la realtà virtuale del web ma che dà il massimo nel mondo reale.

Ogni volta che potete fate un giro anche presso un negozio fisico di vinili, una fiera, un mercatino delle pulci o qualsiasi altro posto dove poter conoscere dal vivo i vostri amati dischi.


Come sempre, poi, vi ricordo che è uscito il nostro libro Vinile: Istruzioni per l’uso che ha la doppia funzione di (speriamo) fornirvi centinaia di consigli e dritte sul mondo dei vinili e di aiutarci a sostenerci. Per saperne di più clicca sulla foto

Libro Vinile Istruzioni per l'uso di Antonio Saluzzi Banner

 

Print Friendly, PDF & Email

Dicci cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: