Cassette Store Day ovvero Del ritorno delle Audiocassette

Cassette-2

Spinte dall’inarrestabile ritorno del vinile, si torna a parlare anche di audiocassette.

Sulla scia del Record Store Day, la giornata dedicata ai negozi di dischi indipendenti ed ai vinili, di cui abbiamo parlato diverse volte, da qualche tempo viene celebrato anche il Cassette Store Day, che quest’anno si tiene domani SABATO 13 OTTOBRE.

Lo scopo è quello di porre l’attenzione su questo supporto e per farlo è stata preparata una lista di più di 50 titoli nuovi di zecca stampati per l’occasione.

A differenza delle uscite realizzate per l’RSD mancano nomi di grande richiamo ma ciò non toglie che diversi artisti famosi stanno reiniziando a flirtare con le audiocassette.

Già nel 2015 per il Record Store Day uscì una edizione speciale di No Life Till Leather dei Metallica pubblicata solo su cassetta.

Metallica - Till Leather opt

Anche il nostro Tiziano Ferro lo scorso anno ha fatto uscire il suo ultimo album Il Mestiere della Vita su cassetta.

In questo post mi sono chiesto se nell’Anno Domini 2018 tutto questo abbia un senso e se le cassette possano avere lo stesso successo che stanno avendo i vinili.

Il meccanismo che c’è dietro a questa presunta rinascita è semplicissimo: dato che i dischi in vinile sono tornati di moda, perché non facciamo rivivere anche i compagnucci della riproduzione musicale dell’epoca?

Certo non è esattamente la stessa cosa…

La differenza tra vinile e cassetta (e il senso del loro revival) riguarda la funzione che i due supporti avevano negli anni 70 e 80.

Il vinile era l’ascolto hi-fi della musica, la cassetta, invece, serviva per l’ascolto pratico.

Solenghi Autoradio Cassette Store Day

Già Renzo dei Promessi Sposi aveva capito la praticità del lettore a cassette

La cassetta ti permetteva di:

  • duplicare i dischi di amici e parenti spendendo di meno
  • farti compilation con le canzoni che ti piacevano di più
  • ascoltare la musica anche in movimento grazie al Walkman ed alle autoradio
  • registrare audio di concerti, programmi radio o qualsiasi altra fonte, compresa la propria voce

Anche se non brillavano in termini di qualità, quindi, valeva comunque la pena utilizzarle per la loro praticità (diciamo che ascoltare vinili in macchina sarebbe stato un tantino scomodo…)

Queste funzioni oggi sono svolte dalla musica liquida che è molto più pratica (puoi ascoltare musica direttamente dal telefono, dal computer o da qualsiasi altro dispositivo) e ha una qualità spesso superiore a quella delle cassette.

A differenza del ritorno del vinile, quindi, che ci ha fatto riscoprire l’alta fedeltà dei suoni e l’importanza di Ascoltare musica (con la A maiuscola), il ritorno alle audiocassette non porta nessuna beneficio pratico.

Resta il fatto che quegli aggeggi di plastica con il nastro dentro abbiano un maledetto fascino vintage e mi ricordano un sacco di momenti di un passato neanche troppo lontano ma definitivamente scomparso.

E poi c’è anche un’altra cosa.

In questi ultimi anni siamo stati letteralmente travolti dalla tecnologia, dall’informatica e dall’immaterialità di .mp3 e formati vari che da una parte hanno aumentato le possibilità di accesso alla musica ma dall’altra hanno tolto in termini di umanità, di ricordi e di crescita personale.

A distanza di venti anni ci stiamo rendendo conto che da un punto di vista umano rispetto agli anni 80 siamo decisamente peggiorati, e questo anche per colpa della tecnologia.

E così, per reazione a questo stato di cose, ha un senso appassionarsi alle cassette, inutilissime ma allo stesso tempo concrete. Proprio quelle cassette che ci rimandano a tempi dove non passavamo tutto il giorno tra quattro mura davanti a un computer ed il resto del tempo a guardare un telefonino ma vedevamo posti, persone, facevamo cose e provavamo emozioni anche legate alla musica.

Buon CASSETTE STORE DAY a tutti…

Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  1. Rispondi
    Valerio 12 ottobre, 2018

    Cosa ne penso? Di aver fatto bene ad iscrivermi alla mailing list, i tuoi articoli, pardon, post, sono molto interessanti. Complimenti.

    • Rispondi
      SHRC 12 ottobre, 2018

      Grazie mille Valerio. Cerco sempre di non pubblicare post (o articoli 🙂 ) a caso solo per avere qualche visita, ma di scrivere qualcosa che se fossi dall’altra parte reputerei interessante. Mi fa piacere che ci sono persone come te che apprezzano. Se ti piacciono i vinili e questo sito preparati che il 23 ottobre ci sarà una sorpresa. Ciao. Shrc

  2. Rispondi
    skylyro 15 ottobre, 2018

    E poi c’era il mixtape, o compilation, che pazientemente componevi per un tuo amico o magari pensando alla ragazza per cui avevi una cotta, assemblando tracce da tutta la tua collezione di cassette pirata, armato di fast forward e rewind… Vuoi mettere il valore che avevano?!!

    • Rispondi
      SHRC 15 ottobre, 2018

      Non hanno prezzo! Infatti mi sono deciso a tornare alle cassette. Grande Skylyro qui tra un po’ facciamo i botti 🙂 . Un abbraccio

Dicci cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: